SARA SGUOTTI / CrEpa

SARA SGUOTTI
CrEpa 

residenza: 22 > 24  settembre 2022
prova aperta: Cango Cantieri Goldonetta, via Santa Maria, 25
restituzione residenza: sabato 24 settembre 2022 h 18.30


Un montaggio di parole, suoni e gesti attorno all’immagine di una crepa: smottamento ma anche apertura, ferita eppure feritoia per corpi che si accostano, diversi ma appartenenti allo stesso lembo: scivolano, glissano, attraversano un tempo di conservazione tra ciò che è definito vivo e ciò che è definito morto: lo mutano, lo invertono.

La crepa si apre con il suono: schiocco, bruito o schianto.  É un evento irreversibile, divide lo spazio e segna il tempo. Bisogna progettare movimenti e trovare parole per comprendere la sua ambivalenza: la crepa apre la possibilità che filtri la luce, che l’acqua fluisca, che i lembi si assestino in una nuova configurazione. Il lavoro di Sara Sguotti e Arianna Ulian celebra e allo stesso tempo maledice il mutamento dei corpi, segnati da crepe dentro e fuori, disassati, soggetti a degenerazione, orientati a crepare; ma in questa celebrazione/ maledizione isola un ritmo pulsante, tenace e consapevole che testimonia l’irriducibile meraviglia dell’essere corpi. 

Ideato in relazione costante con gli spazi che lo ospiteranno, Crepa allude alla condizione effimera di ogni vivente.
Sara sguotti sarà accompagnata dal testo e dalle riflessioni di Arianna Ulian.
In questa azione di lunga durata saranno proposte una decina di “crepe” e di riflessioni sul tema del “crepare”.
 
Crepa
xxx è morta e al suo posto c’è un alieno.

INFO
tel. 055 2280525 (h 10>18)
email: info@palazzinaindianoarte.it

La performance e la residenza sono inserite nel programma del Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni per Estate Fiorentina (Comune di Firenze) e Florence Art Week.

Il progetto è stato cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020.

credits

di e con Sara Sguotti
testi Arianna Ulian
ambiente sonoro Arianna Ulian e Sara Sguotti
contributo sonoro Jacopo Baboni Schilingi
ambienti sonori da It’sHardToBeHuman
cura Serena Roberti
produzione Perypezye Urbane 
co produzione CSC OperaEstate di Bassano del Grappa


INFORMAZIONI E CONTATTI
PIA_Palazzina Indiano Arte

tel. 055 2280525 (h 10>18)
email: info@palazzinaindianoarte.it

prossimi appuntamenti
VLVS / Lettura collettiva di testi di Philip Larkin (1922-1985).
MAHO SATO / NATURACORPO | COLLECTIVE ART EXPERIENCE
HIDE AND SEEK
Torna su